Post

Pietre Guardiane: cosa sono e come trovare le tue!

Immagine
Oggi parliamo di Pietre Guardiane e come trovarle.Cosa sono le Pietre Guardiane? Sono quattro pietre o cristalli a cui ricorrere per migliorare, proteggere o esaltare lati di voi stessi. Sono quattro guardiani a vostra completa disposizione!Per fare questo percorso vi serviranno 15/20 pietre o cristalli diverse ed un amico. In realtà potete fare anche da soli, ma con un complice è più semplice!La Pietra della Coscienza, Guardiana della Psiche.Partiamo con la prima la Pietra della Coscienza, Guardiana della Psiche.Prendete le vostre pietre e cristalli, vanno bene pietre piccole o grandi, lavorate e grezze, e disponetele davanti a voi. Chiudete gli occhi qualche secondo, poi apriteli e sceglietene velocemente una, a caso, quella che più vi ispira e vi chiama, senza ragionarci sopra. Questa sarà la vostra Pietra Guardiana basata sull'Intuito della Vista: la Pietra della Coscienza.La nostra psiche ha un potere immenso nell'elaborare la realtà. Ogni giorno memorizza tutte le caratt…

Accogliere l'ispirazione e saper scegliere: due fattori fondamentali per credere in se stessi.

Immagine
Ispirazione e scelta, complementari per credere in se stessi.
Spesso mi sento chiedere "da dove tiri fuori i temi delle collezioni?". È semplice e molto meno mistico di quello che si possa pensare! Ho un'agenda in cui appunto tutte le ispirazione per le prossime collezioni, dai temi, alle idee, a qualche veloce schizzo a penna. In realtà mi appunto cose anche sui tovaglioli, dietro ai biglietti dell'autobus, sui post-it etc, ma poi per non perdermi tutto le trascrivo sull'agenda apposita. Perché le idee arrivano in ogni momento, anche dormendo, dalle fonti più strane, che sia un film o un libro, il telegiornale o il paesaggio fuori dal finestrino del treno. Le ispirazioni e le idee hanno la caratteristica di essere etere, come farfalle, svolazzano sopra una testa, per poi, se nel frattempo non vengono colte, passare ad un'altra. Quante volte vedete una creazione realizzata da un'altra creativa e pensate "ma accidenti!!! ci avevo pensato anche io!! la…

Come scegliere la pietra giusta.

Immagine
Come scegliere la pietra giusta.

Qual’è la “pietra giusta”? è quella che risuona con voi.Capita spesso che mi chiediate, soprattutto negli ordini personalizzati oppure quando si tratta di scegliere tra creazioni disponibili, quale potrebbe essere la pietra più indicata per voi. In questo caso mi piace moltissimo elencarvi le caratteristiche delle pietre, la loro affinità con chakra, segni zodiacali, pianeti, ascendenti, etc ma alla fine la pietra giusta è quella che più risuona con voi. Quella che vi chiama.Secondo la cristalloterapia le caratteristiche delle pietre sono legate agli elementi che le compongono, alla forma cristallina che hanno (poi ne parlerà in dettaglio!) e moltissimo anche al colore, vale a dire al modo che hanno di filtrare e rifrangere la luce. Come funziona il nostro spettro visivo? Un oggetto ha quel determinato colore perchè la sua composizione gli permette di assorbire TUTTI i colori dello spettro visivo TRANNE quello che vediamo. Una pietra azzurra assorbirà q…

Labradorite: proprietà, leggende e caratteristiche.

Immagine
Labradorite: proprietà, leggende e caratteristiche.


Origini: la Labradorite è stata ufficialmente scoperta nel 1770 lungo le coste del Labrador (Canada), regione da cui ha preso il nome e che rimane uno dei 3 luoghi con maggiori giacimenti, gli altri due sono il Madagascar e la Finlandia. Sono però state trovate pietre di labradorite anche sulla luna e in alcuni meteoriti, non sarebbe stupendo mettere mano su una labradorite extraterreste? Possiamo inoltre far risalire i suoi usi a molto prima grazie agli accenni a pietre dalle caratteristiche analoghe fin da greci e romani.
Mitologia: “l'aurora boreale incastonata nella pietra" è così che gli eschimesi Inuit definiscono la Labradorite, e come dargli torto? Secondo una loro antica leggenda, l'aurora boreale originariamente era intrappolata all'interno di rocce sparse lungo la costa del Labrador (Canada) fino a quando un valoroso guerriero Inuit non la vide e decise di aiutarla. Con un unico portentoso colpo di lancia fr…

Le pietre del mese di Settembre

Immagine
Le pietre del mese di Settembre: dal 24 Agosto al 22 Settembre siamo sotto al cielo della Vergine.Per le pietre dal 23 Settembre in poi, sotto al cielo della Bilancia, vi rimando al prossimo articolo!La Vergine (Virgo) è tra le costellazioni più grandi, seconda solo all’Idra però meno luminosa. La costellazione della Vergine risale ai Sumeri, con il nome di AB.SIN, e nel corso dei secoli è stata identificata con diverse figure mitologiche, ma tutte femminili e assimilabili alla Grande Madre. La nascita di questa costellazione risale indicativamente tra il 6540 ed il 4380 a.C. quando il solstizio coincideva con l’apparire della costellazione raffigurante una donna con in mano una spiga di grano, Grande Madre di un’era matriarcale che portò cambiamenti epocali come l’inizio delle coltivazioni regolari, l’addomesticamento degli animali etc.
Nella Grecia classica, la Vergine veste i panni di Dike, Dea della giustizia e dell’armonia celeste. Per gli Egizi, la Vergine era Iside, sorella e mog…

Nonsolowire: Danshari, combattere il consumismo con l'animismo.

Immagine
La Domenica è il giorno dell’appuntamento #nonsolowire in cui vi parlo di cose che mi piacciono, faccio, seguo, amo o odio al di là del wire.
Oggi non vi presento qualcuno o qualcosa di tangibile, oggi vi voglio parlare di un concetto di cui sto cercando di riappropriarmi negli ultimi anni: il Danshari.

Danshari. L'animismo per combattere il consumismo.
La filosofia del "danshari" fa parte delle filosofie zen e dello shintoismo (la religione autoctona del Giappone), la parola “danshari” in giapponese è scritta 断捨離 ed i kanji che lo compongono significano rispettivamente:
断る “kotowaru” “rifiutare”
捨てる “suteru” “buttare, gettare via”
離れる “hanareru” “allontanarsi, prendere le distanze”
Da qui il composto断捨離 “danshari” ovvero gettare tutto ciò che di superfluo ingombra la nostra vita. Il danshari non è gettare via tutto alla cieca solo per ritrovarsi nuovamente sommersi di cose inutili acquistate durante l’ennesimo raptus di shopping sfrenato. Non è nemmeno scegliere cosa buttare…

La mia parole dell'anno 2019

Immagine
Come ormai è consuetudine da tre anni a questa parte, a Dicembre seguo il percorso gratuito via mail di Susannah Conway per trovare la mia parola dell’anno.

Nel 2017 la parola che mi ha accompagnata è stata è stata Danshari. In un periodo della mia vita in cui le priorità cambiavano drasticamente a causa di un tumore, un anno in cui sentivo la necessità di fare “pulizia” fuori, ma soprattutto dentro di me.
Nel 2018 è stata Kintsugi. In un anno mirato alla “ricostruzione” di me stessa, dal punto di vista fisico, ma soprattutto psicologico, dopo due anni intensi dedicati alla gestione della malattia che mi ha lasciata in un corpo non più riconosciuto, con aspettative cambiate e progetti drasticamente ridimensionati.
Nel 2019 sarà: Amaterasu, nelle sue declinazioni di Osare – Splendere – Essere.  Prima Dea dello Shintoismo giapponese, divinità del Sole, della creazione, protettrice della gioielleria e della tessitura. Riabbracciare il proprio essere donna “nonostante tutto”, tornare a s…