La mia parola dell'anno 2018

Sono felice di presentarvi la mia parola dell’anno 2018:

" Kintsugi "

Era un po’ nell’aria in effetti! ^____^

Kintsugi” è una parola giapponese ( 金継ぎ ), letteralmente vuol dire “riparare” ( 継ぐ ) [tsugu] (o meglio, proprio “rattoppare”, ma anche “innestare” ) “con l’oro” (金) [kin] e si usa principalmente per indicare una forma d’arte che ripara ceramiche e porcellane risaldando i punti di rottura con oro, argento e resine varie.

Il significato dietro a questa pratica è però molto più profondo e completo, abbraccia la filosofia del wabi-sabi dove il riconoscimento della vera bellezza passa per l’accettazione della transitorietà e dell’imperfezione, affonda le radici nello shintoismo dove ciò che è vissuto sviluppa un’anima, si sposa con una condotta morale per cui “rotto” non vuol dire “inutile” ma semplicemente “vissuto”, e non ci si riferisce solo agli oggetti. Che siano incrinature, cicatrici fisiche, emotive o dell’anima, avvicinate i pezzi e rimetteteli insieme con tutto quello che di prezioso e bello volete nella vostra vita, senza nasconderle ma all’opposto enfatizzandole e rendendole motivo di orgoglio perché voi e il vostro sorriso siete il risultato di quelle rotture, di quelle cicatrici.

La parola Kintsugi mi seguirà quindi nel mio iter medico in cui le cicatrici fisiche non mancano e altre se ne aggiungeranno a fine 2018.
Sarà con me per insegnarmi a tenere insieme pezzi di anima che sembrano non voler più combaciare, rotture profonde che hanno portato in superfice pensieri e volontà nuove.
Mi aiuterà nella quotidianità per dare il giusto valore agli oggetti che mi circondano, per dare valore all’animismo rispetto al consumismo.
Sarà il filo guida per fare, provare e sbagliare, migliorare, fare di nuovo, cambiare, provare, sbagliare ancora e mostrare gli errori con orgoglio.
Sarà il punto fisso attorno cui cercare un po’ di equilibrio e chiudere situazione che sto lasciando languire da tempo per mancanza di coraggio, capacità e voglia … il mio famoso bisogno di “chiudere i cerchi” (sennò mi scappano le galline!!) è sempre presente ^____^
 
Kintsugi è la mia parola per il 2018 ^____^ niente buoni propositi da sentire come obbligo e come fallimento alla fine dell’anno, solo una parola guida a cui aggrapparmi giorno per giorno, che mi accompagni per questo nuovo anno del mio percorso di vita

E la tua parola dell’anno per il 2018 qual è? ^______^ se non l'hai ancora trovato puoi utilizzare il semplicissimo corso in 5 lezioni, assolutamente gratuito, di Susannah Conway - Find Your Word for 2018!



Credit photo: “Flower Figures N°2” 3D image by Jean-Michel Bihorel

またねえ!
 
Questo opera di NekoJewels by Michela Ulivieri è concesso in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
 
*Photos and creations rights reserved by specified owners. If you want your photo, link or other removed for any reason at any time, just ask via mail at nekojewels[at]gmail.com and it will be removed as soon as possible!

Commenti